“La felicità è affezione, nient’altro. Conveniente è chi sa prediligere. Affettuosità è qualsivoglia insurrezione della nostra residente mediante cui essa senta dato che stessa e percepisca la propria vitalità. Conveniente è dunque chi è capace di amare parecchio. Però voler bene e desiderare non è la stessa atto. L’amore è il volontà divenuto senno; l’amore non vuole accoppiarsi; vuole solamente adorare.” Hermann Hesse

“La felicità è affezione, nient’altro. Conveniente è chi sa prediligere. Affettuosità è qualsivoglia insurrezione della nostra residente mediante cui essa senta dato che stessa e percepisca la propria vitalità. Conveniente è dunque chi è capace di amare parecchio. Però voler bene e desiderare non è la stessa atto. L’amore è il volontà divenuto senno; l’amore...